0583 587484
Ignora collegamenti di navigazioneHomepage News & Info Anticipo la scuola elementare a 5 anni? Parte 2

Anticipo a 5 anni per la scuola elementare? Parte 2

Parte 2

Continuando la nostra riflessione sull'opportunità di "anticipare" l'ingresso alle scuole elementari è necessario sottolineare come i bambini di oggi siamo molto più svegli di quelli di ieri ma, spesso, anche molto meno autonomi perché vengono anticipati da noi adulti che provvediamo a tutti i loro bisogni.

Insomma, il genitore non dovrebbe galvanizzarsi se suo figlio sa scrivere il suo nome, ma valutare più oggettivamente il suo comportamento complessivo.


COME?

Un buon punto di partenza è valutare obiettivamente quanto è autonomo nel fare le cose.

Un bambino che sa leggere ma non si sa tagliare la carne da solo non è detto sia pronto per essere anticipato.
Un bambino pronto per la scuola dovrebbe essere anche in grado di tenere a posto i suoi giochi, ricordarsi dove ha messo le scarpe o narrare verbalmente un avvenimento vissuto in modo che sia comprensibile ad altri.

In generale, gli esperti concordano sul fatto che la scelta, eventualmente, vada fatta valutando le attitudini individuali di ciascun bambino, ma anche le caratteristiche della struttura scolastica e il metodo didattico adottato dagli insegnanti, in modo che il passaggio dalla scuola dell’infanzia ai banchi di scuola sia piacevole e non traumatico.

C’è chi ritiene che l’anticipo scolastico sia un modo per stimolare ulteriormente l’intelligenza dei bambini. Per esempio, secondo Giuseppe Mele, presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri, «oggi i bambini ricevono tanti stimoli, molto più che in passato, sia dai mass media sia dalla famiglia. Stimoli che favoriscono una maggiore rapidità di apprendimento, per cui non credo ci siano controindicazioni, fermo restando che l’offerta didattica sia tale da poter intercettare i bisogni dei bambini anticipatari».

Richiesta Info

Scuola di interesse
v
Invia